Il Sindaco Nomina il Primo CITO di Los Angeles

 

Il Sindaco di Los Angeles, Eric Garcetti, lo scorso anno, all'evento organizzato dal nostro partner PORTTECH EXPO, aveva espresso l'intenzione di creare la posizione di Los Angeles Chief Innovation Technology Officer (CITO).

La scorsa settimana, abbiamo finalmente incontrato la persona che è stata nominata dal Sindaco come il primo CITO che la città abbia mai avuto: Mr. Peter Marx.

Ad un evento organizzato dalla Camera di Commercio locale presso il Los Angeles Microsoft Technology Center di Playa Vista, Mr. Marx si è presentato a un gruppo selezionato di innovatori e altre organizzazioni di Los Angeles, spiegando il suo ruolo e la sua vision sia per migliorare la Pubblica Amministrazione municipale attraverso un un uso più efficace e innovativo della tecnologia, sia per attrarre un maggior numero di piccole e grandi imprese tecnologiche a Los Angeles.

Il signor Marx, Los Angeleno di nascita, prima di accettare l'incarico di CITO per la città di Los Angeles, ha avuto una brillante carriera nel settore privato con particolare successo nel campo dei videogiochi.

Il suo ultimo incarico prima di entrare nella P.A. e stato quello di Vice President of Business Development per Qualcomm Labs, Inc., prima ancora e' stato Vice President of the Technology and Digital Studio presso Mattel, Inc., Chief Technology Officer presso Vivendi-Universal Games e Vice President of Emerging Technologies per Universal Studios; a inizio carriera, come ingegnere e produttore ha ricoperto varie funzioni all'Electronic Arts. Un gran numero di progetti sotto la sua direzione hanno vinto premi, tra questi uno ha vinto il premio per il miglior videogioco di E3.

Il suo background in VideoGames sembra indicarci che, se non più divertente, renderà la P.A. di Los Angeles sicuramente più user friendly.

Infatti, dalla sua presentazione si e' evinto che Los Angeles ha diverse sfide da affrontare: il traffico intenso, un'enorme espansione urbana, un'interfaccia tra il governo municipale e il cittadino troppo eterogenea e a volte complicata (numerosi siti web, processi da semplificare, ecc.).

D'altro canto, la città ha enormi potenzialità: la sua diversità etnica e culturale, un vibrante classe creativa, lo stile di vita, università di livello mondiale e il clima mite non hanno rivali; pero', al fine di rimanere competitiva, attrarre nuovi investimenti e continuare a far crescere la sua economia, è ovvio che ha bisogno di avere una P.A. moderna ed efficace nel servire i cittadini e le imprese, tutti sempre più nativi digitali, mobili, in rapida evoluzione e poco pazienti con la burocrazia vecchio stile.

Questa nomina potrebbe rivelarsi una mossa geniale da parte del neoeletto Sindaco Garcetti per riformare e riorganizzare il Municipio dando priorità a fattori quali "usability", promozione dell'innovazione sia dall'interno che dall'esterno e trasparenza.