Le Startup Cambiano lo Sport

Qualche giorno fa, ad una conferenza nell'esclusivo Stadium Club dei Dodgers, la storica squadra di baseball di Los Angeles, ci sono stati svelati i "segreti" del crescente ruolo dell'innovazione tecnologica nel mondo dello sport.

Si e' partiti dall'esempio dell'ormai famoso match Germania-Brasile, dove l'allenatore della nazionale tedesca, Joachim Low, grazie all'uso del software SAP Match Insights sia durante gli allenamenti che in tempo reale nelle partite, ha preso decisioni tattiche che si sono rivelate decisive per raggiungere la vittoria.

Usando il software di SAP, Mr. Low ha potuto fare una veloce valutazione delle dinamiche di quel match che lo ha portato a decidere di diminuire il possesso di palla dei suoi giocatori da 3 secondi a un secondo, stancando e frustrando gli avversari che non hanno avuto tempo di sviluppare le proprie azioni, con i risultati che tutti conosciamo.

LO SPORT E' UN ENORME BACINO DI BIG DATA 

Il Senior Vice President di Media, Sports and Entertainment di SAP ha spiegato come il mondo dello sport offre la possibilità di catturare, aggregare e rendere utile un elevatissimo volume di dati (BIG DATA) al fine di migliorare tutti gli aspetti dell'industria sportiva: sia le prestazioni di atleti, allenatori, dirigenti, arbitri ecc. sia i rapporti con la tifoseria.

Grazie a sensori, iBeacon, wearables inclusi Google Glass, telecamere, tablets ed altri gadget, i vari stakeholder quali gli allenatori, gli scout e i giocatori, possono visualizzare i milioni di dati disponibili in maniera semplice ed efficace per  decidere su acquisti, gli allenamenti, gli schemi tattici, le partite, le dinamiche di una squadra e quelle di ogni atleta.

Raccogliere enormi quantità di dati sta diventando sempre più semplice ed economico: i servizi di cloud storage permettono di salvare BIG DATA ad una frazione dei costi del passato, i prezzi dei sensori diminuiscono a vista d'occhio e le videocamere di smartphone, tablets e altri dispositivi sono di buona qualità.

Quest'insieme di condizioni fa si che il mondo dello SPORT-TECH sia accessibile alle startup.  Ma il successo non sta nella capacita di raccogliere dati bensì nel capire che questi dati hanno valore per i clienti solo quando facilitano le loro decisioni sia in tempo reale sia su previsioni a medio/lungo termine, tramite interfacce sempre più  user-friendly e al tempo stesso social e "intelligenti" ovvero predittive.

LE APP ESALTANO LA FAN EXPERIENCE

Per AUMENTARE IL FATTURATO delle società sportive, un alto coinvolgimento dei fan (fan engagement) e' fondamentale.  Ed e' proprio con nuove tecnologie che si punta ad esaltare la cosiddetta FAN EXPERIENCE cioè la soddisfazione di chi frequenta gli stadi.

Una fan experience positiva porta un maggior numero di tifosi allo stadio, trattenendoli più a lungo e continuando a coinvolgerli non solo durante le partite ma tra una partita e l'altra, moltiplicando così le occasioni di monetizzazione (acquisti negli stadi, merchandising, donazioni, ecc.) e aumentando la fidelizzazione.

Oggi, in America gli stadi stanno attrezzandosi con potenti reti di WI-FI, iBeacon, telecamere e tablets che, unitamente ad APP, geolocalizzazione, Twitter, Facebook fanno si che i tifosi possano essere seguiti e assistiti a partire dal momento dell'acquisto dei biglietti in poi.

Le APP permettono di "guidare" i tifosi ai loro posti, ordinare cibo e bevande senza lasciare la postazione, inviare offerte in tempo reale quali merchandising ad hoc o la possibilità di fare l'upgrade per posti migliori, permettendo, ad esempio, alle società sportive di mettere in vendita durante la partita posti più cari rimasti invenduti, ecc.

Inoltre, per mantenere il coinvolgimento dei fan anche tra una partita e l'altra stanno nascendo a vista d'occhio occasioni di interazione ed intrattenimento che cercano di emulare l'enorme successo del FANTASY FOOTBALL, un gioco online che attrae annualmente circa 25 milioni di tifosi americani, un mercato che l'anno scorso ha generato oltre $1 miliardo di profitti.

In quest'ottica di personalizzazione della relazione tra squadre e tifosi, sta aumentando la fetta di mercato aperta a nuove APP di nicchia che permettono ai fan di essere social o giocare a videogiochi solo con tifosi delle proprie squadre (Fancred e OverDog sono due esempi).  Attualmente, si stanno studiando anche soluzioni tecnologiche per incrementare il contatto tra fan e atleti senza andare a scapito delle prestazioni.

Insomma, stanno proliferando le startup volte ad aiutare le società sportive ad interagire più spesso e più efficacemente con i loro fan sempre più connessi al mondo digitale.

L'IMPORTANZA DI CAPIRE CHE LO SPORT E'  PASSIONE

Lo sport, a tutti i livelli, e' soprattutto passione per cui le opportunità di business per startup innovative non sono limitate al mondo professionistico.

Infatti, una miriade di realtà dilettantistiche si sta aprendo alla tecnologia e può aiutare a trasformare piccole startup in colossi, basta che abbiano l'idea giusta e capiscano la psicologia degli atleti dilettanti: da un lato l’aspetto emulativo e adrenalinico garantito dal compiere imprese sportive, dall'altro l’aspetto che potremmo definire social.

Anche in quest'ambito sensori e APP sono onnipresenti: il numero di palle da basket che registrano la precisione dei tiri, i wearables che supportano maratoneti, giocatori di tennis e di golf, si sprecano.

Un case study di successo e' l'ascesa della videocamera GOPRO, inizialmente riservata ai praticanti di sport estremi, e' ormai diffusa tra il grande pubblico e quest'anno si e' anche quotata in Borsa essendo leader indiscussa del  mercato che ha creato, quello delle "Action Cam",  che oggi vale milioni di dollari.